Author Archives: Sed

I manettari

Marco Travaglio su Repubblica del 25 luglio denunzia i presunti benefici che l’ indulto procurerebbe ai responsabili di inquinamento da amianto e di altre cause di morte e malattia tra i lavoratori.Lo stesso indulto poi potrebbe essere responsabile,secondo Travaglio,  del mancato risarcimento alle vittime nonchè di “mandare in fumo il maxiprocesso” contro i boss svizzeri e italiani dell’Eternit.C’è di più : “grazie all’amnistia di 5 anni, annunciata per la ripresa autunnale, non verserebbero nemmeno un euro alle vittime e ai … continua a leggere »

Catalogato in Palazzi di Giustizia | Lascia un commento

Oh Pierluigi

Non c’è nessun furore ideologico di liberalizzare. Siamo pronti a discutere”. Il decreto è stato approvato stamane dal Consiglio dei ministri insieme alla manovrina – prospetta cambiamenti di non poco conto: si tratta di un provvedimento destinato a trovare il favore dei consumatori e le critiche di alcune categorie interessate. Una dozzina di misure, usando le parole di Bersani, “per far muovere l’economia, riqualificare le attività economiche, ridurre i prezzi e far posto ai giovani”.  … continua a leggere »

Catalogato in Palazzo | Lascia un commento

Almeno per questa volta

Appena un mese di tregua e sono subite ricominciate le trasmissioni con i commenti post elettorali a schema fisso. L’ultimo divertimento in città, è prendersela con gli elettori che vanno a votare e siccome alla vendita di fumo non c’è più limite,secondo la Russa se sei di sinistra  automaticamente sei anche  inquadrato e militarizzato, qualsiasi scheda ti mettono in mano ci metti la croce sopra ,non prima di esserti accertato della piena corrispondenza  col facsimile che ti ha infilato in … continua a leggere »

Catalogato in Controriforma | Lascia un commento

Aridatece Citati

Che la critica tenda a rifondare l’Opera attraverso indebite appropriazioni e pratiche autoptiche all’insegna dello scapriccio e delle proiezioni (non cinematografiche)  è un fatto noto. Ora, se lo scrittore sublima e il critico proietta, imbrogliando le carte, al comune lettore,privato della facoltà d’identificarsi a suo piacimento , non rimane che la canna del gas e già molti, per respirare un po’,si sono rivolti a  generi che comunemente ,gli esegeti disdegnano, a quelle zone franche cioè , dove la sinapsi … continua a leggere »

Catalogato in libri | Lascia un commento