Archivi Mensili: agosto 2006

Convocazione

Il blogger oscurato è di nuovo on line,non una parola sull’accaduto (ovviamente),pertanto l’Esegeta Ufficiale  e la Prima Commentatrice sono pregate di mettersi al lavoro prima che arrivi il prossimo aggiornamento ( in caso negativo, si potrà concludere che trattasi del solito tipo che non porta mai a termine quel che comincia…non sarebbe poco come segnale di speranza) Condividi suFACEBOOKTWITTEREMAIL

Catalogato in String of pearls | Lascia un commento

Quale Europa

Un ‘Europa più politica impiantata su  cardini differenti ,rappresentanza,stato di diritto,stato sociale,memoria,cultura,non sarebbe  meno potente di quella economica delle banche e della moneta unica,semplicemente, più capace di contrasto rispetto ai modelli imperanti della “potenza”.E quale Europa è in gioco è bene chiarire mentre si plaude al  ruolo acquisito nel contesto mediorientale.Non sono in questione solo regole d’ingaggio,strategie e tecniche militari ma  sensibilità politica e sociale, intelligenza storica,di capacità di dialogo, senso del diritto, volontà di rispondere ai cittadini … continua a leggere »

Catalogato in Guerra e pace | Lascia un commento

New Entry

Suvvia non siate timidi  e andate a commentare il blog di questo nuovo acquisto. Condividi suFACEBOOKTWITTEREMAIL

Catalogato in Uncategorized | Tagged | Lascia un commento

Arrivano i nostri

Non risulta che Romano Prodi sia un pokerista incallito, eppure nella partita giocata per far crollare le resistenze di Jacques Chirac, hanno vinto,a parte la credibilità e la rete di rapporti conquistata mentre era Commissario Europeo,  la determinazione e l’audacia che sapientemente dosate, spesso si rivelano indispensabili per vincere a quel gioco.Una settimana fa,  quando il disimpegno di Gran Bretagna e Germania e la defezione improvvisa della Francia sembravano poter  determinare il fallimento della risoluzione,Chirac ha lanciato la … continua a leggere »

Catalogato in Guerra e pace | Lascia un commento

Qui

L’ intervista di D’Alema ad  Haaretz sulle future possibilità  di schierare le truppe Onu sulla striscia di Gaza ha incassato,com’era prevedibile,un “E’ troppo presto,Israele ha bisogno di constatare  che il coinvolgimento internazionale in libano abbia fornito risultati concreti ” da parte del ministro degli esteri Regev .Non male per essere una dichiarazione resa durante lo Shabbat  (giorno festivo in cui ogni attività viene sospesa )e per contenere un seppur esiguo spiraglio. Del resto Israele con l’eccezione di Moshe Sharret negli anni 50 … continua a leggere »

Catalogato in Guerra e pace | Lascia un commento