Archivi Mensili: novembre 2007

Famola strana due (zero virgola)

Mentre tutto l’arco parlamentare  è alle prese con marchingegni e ispirazioni geografiche  che  rendano,  via via , la riforma elettorale più lontana possibile dal rischio che il fantasma del Proporzionale Precedente , torni a manifestarsi con tutto il suo carico di opacità in termini di assetti politici e istituzionali , ovvero che si salvi il sistema bipolare, ovvero che si scongiuri il prodursi  dell’effetto Grosse Koalition, ovvero che si garantisca il pluralismo (cioè la sopravvivenza dei … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | 6 Commenti

Moushin e Larami (mort pour rien )

Parlare di Moushim e Larami, della loro morte ma anche della loro breve esistenza, avrebbe significato, tra le altre cose,  evidenziare la reale essenza delle Politiche Securitarie. Per questo la stampa francese se ne è guardata bene ed ha ben presto rimosso dal racconto dei fatti, le loro piccole ma ingombranti  presenze, preferendo riempire le pagine dei giornali con le portiere delle auto divelte e usate come scudi dai casseurs, della biblioteca distrutta,dei mille uomini e un … continua a leggere »

Catalogato in Élysée | Tagged | 13 Commenti

Sindrome Clichy-sous-Bois (mort pour rien)

  Ciascuno può constatare –  si può leggere nel bell’editoriale di Libération di stamattina – come la matrice sociale e psicologica dei fatti del 2005 è ancora viva.Che cosa è stato fatto davvero per sconfiggere il malessere? La sola differenza tra allora e ora è che l’ispiratore delle politiche repressive è diventato nel frattempo Presidente della Repubblica.Senza sostanziali miglioramenti. ( A Villiers – le Bel a pochi chilometri da Parigi, Moushin, 15 anni e Larami, … continua a leggere »

Catalogato in Élysée | Tagged | 8 Commenti

Riflessi

«La piazza era nostra» dicono le organizzatrici, che sottolineano il fatto che ad essere intervistate «erano due esponenti politici che, tra le altre cose, hanno votato il pacchetto sicurezza che a noi non è mai piaciuto». Una vera e propria «prevaricazione», secondo le organizzatrici, che «non è rispettosa dello spirito stesso della manifestazione. Se poi a questo si aggiunge l’intervista su un palco dove non avrebbe dovuto salire nessuno, allora – spiegano – è comprensibile … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | 11 Commenti

SCATENIAMOCI

Condividi suFACEBOOKTWITTEREMAIL

Catalogato in venticinque novembre | Tagged | 7 Commenti