Archivi Mensili: ottobre 2008

Gelmini, vai al cinema

Troppe riforme e troppo improntate a criteri economicistici, senza un Progetto o un’Idea di Scuola,  ma buttate lì a caso, generano caos, consegnando gl’insegnanti, privi di mezzi adeguati , alla solitudine e alle difficoltà del dover affrontare un mondo in continua evoluzione. Intorno all’ipotesi che le classi siano probabilmente l’ultimo punto di osservazione delle dinamiche legate alla mixité e che la scuola in genere, sia un luogo in cui si concentrano attenzioni politiche e meccanismi autoritari, si sviluppa questo Entre les murs … continua a leggere »

Catalogato in Cannes 2008, La fabbrica del cinema | Tagged , | Lascia un commento

Essere Mara

Va da sè che l’imperativo categorico sul far della mutazione, dev’essere stato : scordatevi del calendario, delle chiome fluenti, delle curve pronunciate e dell’effetto bagnato. Quale altro motivo al mondo potrebbe spingere una donna di trentadue anni a combinarsi come sua zia, se non l’esigenza di  rendere inequivocabili, i tratti di un cambiamento a trecentosessanta gradi ? Annullare il proprio passato. Che tema avvincente. Al cinema.   Siccome però il cambiamento è tutto di facciata, lo spettacolo continua,  solo che al posto della … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | 9 Commenti

Agata !

Lo stadio è diventato una metafora delle tensioni sociali e dei conflitti del nostro tempo, in un contesto in cui si sovrappongono suggestioni ideologiche, conflitto di classe, sfogo individuale e senso d’impunità. Un luogo extraterritoriale governato da un forte senso dell’omertà e da una radicata convinzione d’impunità. Non è il passaggio chiave di un pamphlet sugli ultras ma lo stralcio dell’Ordinanza applicativa di custodia cautelare che ha disposto carcere e arresti domiciliari per una quarantina di persone implicate … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | 7 Commenti

Non è razzismo ( ma allora cos'è?)

E’ possibile che l’omicidio del giovane ladro di biscotti a Cernusco, dei sei lavoratori di Castelvolturno o che i pestaggi di Parma e di Roma e da ultimo la perquisizione della donna somala a Ciampino, non corrispondano effettivamente ad un’autentica emergenza legata ad odio razziale. Per ognuno di questi casi, ci viene fornita una risposta differente : tragico errore, regolamento di conti, montatura a fini mediatici, bravata etc. Tuttavia, è difficile negare quanto in ciascun episodio, il colore … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | Lascia un commento

Sarah’s shoes (Mrs Palin goes to Washington)

  I sondaggi  dicono che lo scontro tra i due vice se l’è aggiudicato Joe Biden ma chiunque abbia avuto la costanza di fare le ore piccole per seguire il dibattito televisivo, avrà notato con quale piglio la governatrice dell’Alaska, si è difesa dagli assalti del più preparato – e politicamente scafato – antagonista. Peraltro al contrario di quanto accaduto a McCain, a lei è toccato contrastare una maggior dose di aggressività da parte di Biden. Alla fine … continua a leggere »

Catalogato in Americana, Election day 2008 | Tagged | 2 Commenti