Archivi Annuali: 2010

Civiltà

Il fotografo – Samizdat7, un viaggiatore simpatico ed  infaticabile, a giudicare dall’album e dall’espressione  sorridente della bella compagna di scarpinate –  in questo caso, ha idealizzato un po’ troppo il soggetto che poi sarebbe lo smoking lounge dell’aereoporto di Phnom Phen. Anche se ancora non conosco lo scalo, posso comprendere l’entusiasmo. Per il blu Klein, ma soprattutto per il luogo di assoluta – tollerante –  delizia che queste piccole oasi dislocate negli aereoporti – non … continua a leggere »

Catalogato in Modi e Mode | Lascia un commento

Il mio post-it. Eventualmente.

Passino  moralismo, settarismo, misoginia e volgarità e passi pure – voglio ridere –  il processo alle intenzioni di ogni singolo convenuto alla manifestazione,  tutte pratiche antiche delle quali, oramai dispero, ci libereremo mai. Ma in mezzo a tanta bella ideologia, purezza e propositi belligeranti di disobbedienza civile, mi devono spiegare come si fa a convocare una protesta contro la censura per poi insultare o dichiarare indesiderabile qualcuna che, peraltro, di essere in piazza contro i … continua a leggere »

Catalogato in Donne, Palazzo | 3 Commenti

Roma 329446

Hai visto l’Eclisse? Io ci ho dormito. Una bella pennichella. Bel regista Antonioni. C’ha una Flaminia Zagato. Una volta sulla Fettuccia di Terracina m’ha fatto allungà il collo.   Il primo post sul cinema del vecchio blog trasloca qui per ricordare Gassman e la Commedia all’italiana che molto deve a lui e al maestro Risi. Non c’è inquadratura, passaggio del dialogo, riferimento, oggetto di questo film che sia lasciato al caso e che non definisca minuziosamente l’epoca … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema | 2 Commenti

Monday morning quarterbacking

  Mentre Calderoli rimpiange i Vivai – intesi come scuole calcio –  e il bel gioco nostrano che fu o che avrebbe potuto essere, attribuendo parte dell’ insuccesso in Sudafrica ai campionati interni con troppi calciatori d’importazione – ma tutte le scuse sono buone per buttare lì un po’ di  nazionalismo a presa rapida  – in Francia l’esclusione dell’Equipe, oltre che una questione di Stato, è diventata l’occasione per rispolverare il meglio del repertorio Sarkozy prima dell’ Eliseo e della cura Bruni.   Non siamo ancora al famoso kärcher, terribile metafora del … continua a leggere »

Catalogato in Sudafrica 2010 | 2 Commenti

Sistema metrico

  E’ la sconfitta che va guardata in faccia. Perchè va accettata. Perchè succede alla storia di regredire invece di avanzare e ai diritti conquistati di essere perduti. E’ stagione di ammutolimento generale dentro al recinto della società. E’ stagione di riduzione del lavoro umano ad ingranaggio del profitto privato, esposto al suo libero arbitrio. Come fu  negli anni della restaurazione della tirannia  in fabbrica dopo la lotta di liberazione., così oggi la vita operaia … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Lascia un commento