Archivi Annuali: 2013

Intrepidi/e

  Il festival della crisi che cerca di fare il punto sul cinema.Chi siamo e dove andiamo.   Esaurito il repertorio del risaputo e  dello stradetto  – ad ogni festival c’è la crisi e si fa il punto –  ci si è apprestati alle diverse visioni con l’annunciata prospettiva di un cartellone tendente alla tragedia pure quello figlio della crisi che  tutto travolge sospingendo l’ umanità senza speranza sull’orlo del baratro .   Ora, anche … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema, Venezia 2013 | Tagged | 6 Commenti

Si cela va sans dire,cela ira encore mieux en le disant

  Agibilità non fa rima con salvacondotto (e men che meno con  immunità)   E mentre toccherà a Silvio Berlusconi e al suo partito decidere circa l’ulteriore svolgimento – nei modi che risulteranno legittimamente possibili – della funzione di guida finora a lui attribuita, preminente per tutti dovrà essere la considerazione della prospettiva di cui l’Italia ha bisogno.Ergo : la permanenza del leader alla guida del suo partito è un problema tutto interno al PDL e … continua a leggere »

Catalogato in Nuovo Palazzo | 5 Commenti

Auguri Michele

      Auguri a Michele Apicella e a tutti noi ( che quella palombella vada a segno,infine) Condividi suFACEBOOKTWITTEREMAIL

Catalogato in La fabbrica del cinema | Lascia un commento

Pronti a tutto

  Via del Plebiscito : quattro – cinquecento metri, tra Piazza Venezia e Piazza del Gesù. Chi avrebbe detto che lo stravolgimento dato dall’inquilino del piano nobile di Palazzo Grazioli non si sarebbe limitato,come da vent’anni a questa parte, all’eliminazione di fermate d’autobus o alle modifiche dei sensi di marcia.Chi avrebbe detto che quella via sarebbe diventata luogo storico dell’ adunata post – condanna,quella della riscossa e della rievocazione nostalgica rotta dal pianto. Una riunione … continua a leggere »

Catalogato in Nuovo Palazzo | 9 Commenti

Decadenza

            E’ stato bello – Il clima di normalità, con il Procuratore durissimo nella sua requisitoria, il  Grande Avvocato che – miracolo – riconduce ogni argomento nel processo – e non contro, come ci avevano abituati altri avvocati un po’ più piccoli  – offrendo numerose vie d’uscita alla Corte per niente impensierita dalla Ragion di Stato e l’imputato in silente e composta attesa  del verdetto,  durò lo spazio di un … continua a leggere »

Catalogato in Nuovo Palazzo | 10 Commenti