Archivi Annuali: 2015

Sotto il tappeto ( aspettando le palme)

Domanda fondamentale  –  C’est party !  è stato il polemico titolo con cui  la une de Libération ha annunciato l’apertura del festival e – nonostante l’esigua  presenza di film americani in cartellone –  l’invasione hollywoodiana della Croisette, del Palais e del Marché. Dive, divi, produttori, distributori in parata e soprattutto film di qualsiasi nazionalità  in cui predominano cast provenienti da Hollywood e in cui gli attori parlano inglese. Domanda di Libé :  Cannes si sta trasformando … continua a leggere »

Catalogato in Cannes 2015 | Lascia un commento

Des femmes, des jeunes, des premiers films

   L’affiche d’abord  – Dopo il bacio fatale della Coppia  e gli occhiali da sole del Divino, il ritorno dell’Attrice di cui saranno celebrate, nel centenario della nascita , versatilità,audacia, modernità rappresentate dallo sguardo serenamente rivolto verso il futuro in questa foto di David Seymour, da cui Herve Chigioni e Gilles Frappier hanno tratto l’affiche bianco abbagliante del Festival di Cannes 2015. Dunque Ingrid Bergman : da Hollywood al neorealismo, dal cinema artigianale a quello … continua a leggere »

Catalogato in Cannes 2015 | 2 Commenti

Milan riots

Mentre si quantificano i danni, esperti della comunicazione e fini analisti  avvertono che con i cortei del fine settimana ci hanno rimesso non solo la città  ma anche le Ragioni della Protesta così sommariamente elencate : possibilità reale di nutrire il pianeta, sperpero, corruzione, cementificazione, debito,acqua etc. Altri, più appassionati di strategie della guerriglia urbana, raccomandano al Movimento di strutturarsi meglio e di organizzare servizi d’ordine al fine di isolare i casseurs, dimenticando che, allo … continua a leggere »

Catalogato in Expo 2015 | Tagged | 6 Commenti

Baltimore rioters (mamme che menano)

Mi piace lui. Il cappuccio antagonista, l’aria truce e infervorata da Giusta Causa. E la rispettosa rassegnazione con cui sta per incassare gli schiaffoni materni. Mi piace lei. La blusa gialla, la bigiotteria vistosa,  i capelli  – che fatica – lisci con qualche colpo di sole, ricercata, a suo modo, e sgargiante. Del tutto incomunicabile, nell’aspetto, con la severità militante del passamontagna di lui.Che ha visto (forse in televisione), impegnato in uno scontro con la … continua a leggere »

Catalogato in Americana | 2 Commenti

Qualcosa di nuovo, di diverso (rompendo qualche schema)

  Ai film di Moretti c’è sempre poco da aggiungere.Sono lì. Raccontano storie che puntualmente parlano della tua. Si dirà che il meccanismo di identificazione è tipica sindrome da sala di proiezione ma  qualcosa di ulteriore, di esatto e di forte nei suoi film svela quale sia il valore aggiunto e il tratto indistinguibile del suo talento. Prima di tutto una visione delle cose  in cui ogni elemento convive in un sistema di connessioni logiche … continua a leggere »

Catalogato in Cannes 2015, La fabbrica del cinema | 12 Commenti