Archivi Mensili: Maggio 2019

Romantique e politique

Così aveva definito Cannes 2019 l’inesauribile Frémaux e in parte il festival è stato davvero così : romantico e politico. Io avrei aggiunto anche nostalgico ma quella è una categoria ambigua semmai compresa nel pacchetto romantico (ché a inserirla nel politico non ci si guadagna quasi mai). Tradimenti – Cahiers nel suo numero dedicato a Cannes ha ignorato Il Traditore, film meritevole di riconoscimenti oltre che di menzioni da parte di riviste blasonate ( avercene … continua a leggere »

Catalogato in Cannes 2019, La fabbrica del cinema | 8 Commenti

Oh, Virginia

Il mio giudizio sul governo di Roma è severo e, per ragioni di mancanza di visione e inqualificabile ignoranza da parte dell’Amministrazione, senza appello. Roma è la mia città e in anni di governi di tutti i tipi, non è mai stata così martirizzata. Ma…va dato atto alla sindaca Raggi di un sussulto di dignità e autorevolezza nel voler incontrare la famiglia di bosniaci assegnataria di un appartamento a Casal Bruciato, affrontando con coraggio gli … continua a leggere »

Catalogato in Questione Capitale | 1 Commento