Dreams feel real while we’re in them…..

.…………….It’s only when we wake up that we realize something was actually strange.

Solo il cinema avrebbe potuto rappresentare  degnamente quel continuo avvicendarsi  veglia –  sogno – realtà di Inception, action movie psicolisergico, diretto da Cristopher Nolan, regista  che col gioco del comporre e ricomporre il sistema labirintico mentale si era già cimentato  in Memento,  incantevole lavoro degli esordi.



Banda di incursori, esploratori, scippatori e manipolatori  si appropria dei sogni di alcuni manager  per carpirne i segreti (industriali), poi li mette in relazione  sbrogliando bizzarre matasse dell’inconscio  e  recuperando infine un bandolo logico, prima del risveglio.



Scopo ultimo  è l’innesto di un’ Idea – cosa c’è di più pericoloso di un’idea ? – in altre menti attraverso altre incursioni esplorazioni etc etc



Tra Freud e  James Bond, (ampie citazioni da)  Kubrik,  e Matrix  senza tralasciare Blade Runner e La sottile linea rossa, la trama evolve  senza che l’Onirico venga mai risolto in  chiave simbolico surrealista. Troppo facile.



Un invito  dunque esplicito per lo spettatore ansioso di capire all’unico approccio conveniente :  resistere alla tentazione delle letture per godersi  direttamente il Meglio.  Cioè la Visione.



Che è fatta di peripezie mirabolanti tra città che si accartocciano e passeggiate sui soffitti, incendi al fosforo – c’è poco digitale e molto set, il budget stratosferico è stato investito in cinema, piuttosto che in computer  – interpreti in stato di grazia, sceneggiatura in sintonia col resto.

Difficile pensare ad una visione domestica di questo film, per quanto si possano avere impianti e tecnologie avanzate, questo è il classico lavoro da guardare con la massima concentrazione.Insieme al resto del pubblico, nel miglior cinema reperibile, con lo schermo da cascarci dentro, sempre più convincendosi che la materia prima con la quale sono fatti i sogni è la realtà.


Inception è un film di Christopher Nolan del 2010, con Leonardo DiCaprio, Joseph Gordon-Levitt, Marion Cotillard, Cillian Murphy, Ellen Page, Michael Caine, Tom Hardy, Ken Watanabe, Pete Postlethwaite, Tom Berenger. Prodotto in USA. Durata: 148 minuti. Distribuito in Italia da Warner Bros.

Questo post è catalogato in La fabbrica del cinema. Vai al permalink.

2 Commenti

  1. Rear Window commenta:

    Io ne sono rimasto semplicemente ammaliato…

  2. Sed commenta:

    Ho letto, ho letto…ti devo anzi la riflessione sulla vicenda sentimentale che, come vedi, io ho del tutto trascurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.