Oh mein papà

Vista la probabile natura del ruolo paterno, a me che il detenuto Cutolo abbia avuto una figlia, interessa quanto la notizia che è volata una mosca in Cina.Piuttosto sarebbe da chiarire come mai a Cutolo sia stata concessa nel 2001 un’ autorizzazione che al momento dell’impianto contravveniva l’Articolo 1) della legge 40 sulla fecondazione assistita che ammette a questo trattamento esclusivamente le coppie infertili, mentre invece si continua ad impedire a coppie portatrici di patologie virali o genetiche lo stesso diritto.E meno male che il 41 bis è uno dei capisaldi della nostro Sistema Carcerario.Tra scartoffie,consensi informati e visite mediche varie, durante il perfezionamento della pratica,il carcere di massima sicurezza dev’essere stato più frequentato dell’ambulatorio della Mutua a Centocelle.Tutto per soddisfare l’estremo atto di narcisismo e assicurare la progenie ad un malvivente condannato a sette ergastoli. Un atto di civiltà.Dicono.

Questo post è catalogato in String of pearls and tagged . Vai al permalink.

13 Commenti

  1. jeneregretterien commenta:

    l’operazione è stata condotta nel piu’ stretto riserbo, tanto che la neomamma è stata in clausura fino alla nascita.

    All’epoca il permesso fu negato piu’ volte e poi non se parlo piu’. Sarei curiosa di conoscere il cavillo adoperato per far venire al mondo questa povera creatura.

  2. sedlex commenta:

    Nessuno.La legge lo impedisce e basta . E’ una questione discrezionale.Tutto quello che può essere accaduto è stata la reiterazione della domanda fino ad accoglimento.E dire che per quello che è la mia esperienza i detenuti si dannano di non poter essere padri dei propri figli già nati.Altro che fecondazione.

  3. paps46 commenta:

    2001? La legge è del 2004, sed… non ti seguo.

  4. sedlex commenta:

    guarda che un’autorizzazione di questo tipo non può prescindere dalla legge anche se è stata fatta dopo .Cutolo è stato autorizzato nel 2001 sua moglie mica ha avuto una gravidanza di cinque anni ha dovuto per forza fare l’impianto nove mesi fa.

  5. sedlex commenta:

    ho corretto comunque adesso dovrebbe essere più chiaro

  6. samuelesiani commenta:

    Penosa l’autorizzazione del 2001, penosa la fecondazione di 9 mesi fa, in barba alla legge che è orribile, agli occhi di tutti quei genitori che hanno problemi di concepimento.

    Ma hai sentito per caso qualche vescovo dire beh?

    PS Ma tu ne sai: due genitori che sono incastrati su quella legge, non possono far leva su questo caso?

  7. sedlex commenta:

    Sai quest’autorizzazione è unica nel suo genere ed è stata concessa dal ministero di giustizia,magari gente che ha tempo, denaro e soprattutto voglia di fare casino esendo anche alle prese con un problema serio,perchè no? Ci potrebbe provare.Ma la vedo dura (questo è uno dei casi in cui si stava meglio quando si stava peggio …le nuove leggi sono tutte l’esito di un compromesso del cavolo.Sarebbe bastato un codice deontologico per i medici se proprio si voleva evitare il far west.)

  8. stefanomassa commenta:

    un tema molto, molto spinoso…

    complimenti x il blog stef

  9. jeneregretterien commenta:

    “Non useremo mai la nascita di Denise e la sua presenza nella nostra vita per ottenere benefici di tipo giudiziario”

    Queste le dichiarazioni dei neo genitori.

    Io credo che bisogna essere dei mostri per mettere al mondo una creatura che appena nata ha già questo fardello sulle sue spalle: un padre con 9 ergastoli.

  10. sedlex commenta:

    Non ci rimane che ringraziare per la sobrietà

  11. lilas commenta:

    Oh mamma, questa mi era sfuggita………! >:-(

  12. paps46 commenta:

    Ora la procedura è più chiara, grazie!

  13. dizaon commenta:

    il mondo è in realtà una giungla…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.