Se l’Evento non c’è (meglio inventarlo)

Qui non si è guardato Sanremo non già perchè si sia esclusivamente dediti ai quintetti d’archi, alla Qualità Totale, o all’ascolto di  performances di sceltissime avanguardie, ex o in carica che siano (tutto cambia meno l’avanguardia). Ne’ si è totalmente insensibili al fascino del Nazional Popolare da Vola – colomba – bianca – vola – diglielo – tu, ai giorni nostri. Semplicemente da tre giorni tre, per motivi di servizio , si torna a casa, troppo tardi alla sera, giusto in tempo per il Dopofestival di Elio e le Storie Tese, pregevole anzichenò quantunque le speranze che il match Luzzatto Fegiz vs Cutugno portasse all’annullamento totale dei contendenti, siano durate l’espace d’un matin. Pace (pubblica!) fatta tout de suite come da protocollante Costume Nazionale.Che amarezza. Essendo però discretamente interessata alle sorti  della tripletta Tricarico – Cammariere – Gazzè e libera per tempo in serata , provo ad allestire il desco e l’apparecchio televisivo per amici egualmente desiderosi capire perchè se, come tutti dicono, L’ Evento non c’è , se ne parli tanto, ovvero perchè il calo di ascolti sia più analizzato, discusso e rilanciato di quanto quel  terzo di elettori, probabili astenuti nel voto di aprile, meriterebbe .Ovviamente non sarà questo il vero piatto forte della serata ma, da domani si potrà conoscere anche il parere della Tenutaria sul Festival 2008 . Manca solo quello, a quanto sembra.

Nell’illustrazione l’avanguardista Faithfull Marianne in concorso a Sanremo nel 1967 con il brano ” Quando ballai con lui ” il cui testo, per decenza, si evita di riportare

Questo post è catalogato in The revolution will not be televised, Uncategorized and tagged . Vai al permalink.

6 Commenti

  1. lilas commenta:

    Mamma mia. Il vestito della Faithfull….!!!!! Nel ’68, con uno simile ( giallo), con tanto di lamé sui polsini e sul colletto in tinta e manichine trasparenti ho partecipato ad una festa di Carnevale a Milano, in un villone di una traversa di viale Monza, a casa di perfetti sconosciuti, invitata da una perfetta sconosciuta romana ( tale Cecilia) che frequentava il mio stesso corso e che non so perché avesse invitato me e la mia amica!!! Che notta di souvenir…Avevo rimosso quell’ abito!! ;-DDDD

  2. lilas commenta:

    che notta= che botta !!!

    ( Qua, che botta di presbitia……;-)

  3. samuelesiani commenta:

    Tricarico è una delle poche cose di questo sanremo che scaldano il cuore. Anche nella prima serata, quando per poco dava di stomaco.

  4. jeneregretterien commenta:

    e pensare che mi è tanto piaciuta in Irina Palm, con il suo camicetto da casa. Stupenda.

  5. jeneregretterien commenta:

    ma Tricarico era quello di “puttana la maestra”?

  6. sedlex commenta:

    esattamente lui (foto al post successivo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.