Vincere !

Monica Vitti, esitante per esigenze di copione, in questa inquadratura – direi perfetta – ben incarna, secondo Gilles Jacob, presidente del Festival di Cannes, tutti gl’interrogativi sul futuro del cinema indipendente e d’autore che i tempi impongono. E se è perplesso lui che non ha nemmeno Bondi alle calcagna a minacciare tagli ai fondi e censure per i film non graditi e un presidente del consiglio a dominare distribuzioni e produzioni, figuriamoci noi. Che tuttavia, crepi l’astrologo,  siamo in concorso con un film di Marco Bellocchio :  Vincere.

E siccome qui, tutto il meglio è già qui, come diceva quello, tra Concorso, Semaine e Quinzaine, da Tarantino ad Almodovar passando per Brillante Mendoza, Ken Loach, Lars Von Trier, Amenábar, Resnais, Ang Lee, Jane Campion, non resta che pazientare, magari  ingannando l’attesa con il sito.

Questo post è catalogato in Cannes 2009, La fabbrica del cinema and tagged . Vai al permalink.

8 Commenti

  1. paps46 commenta:

    Le mie belle del cinema: Monica Vitti, Carla Gravina, Giovanna Ralli

  2. sedlex commenta:

    Tre belle vere peraltro ma tutte dei 50th – 60 th?

    Nessuna divina creatura di questo secolo? ( Uma, per esempio )

  3. jeneregretterien commenta:

    non ricordo l’inquadratura, è L’avventura o L’eclisse? Sicuro Antonioni.

    Il titolo di Bellocchio è benaugurante: Vincere, incrociamo le dita

  4. sedlex commenta:

    E’ l’Avventura che nell’anno in cui uscì prese un premio speciale proprio a Cannes

  5. paps46 commenta:

    Vincere, e vinceranno! :(

    Comunque mi riferivo al bianco e nero.

    Di oggi boh, Uma è splendida, poi c’è Penelope, non mi piace molto Scarlett ma ora non mi viene in mente molto altro.

    La nostra Giovanna è stata bellissima solo in Notturno bus, è troppo poco!

  6. sedlex commenta:

    Ho visto Uma Thurman in condizioni svantaggiate, incinta, senza trucco improbabilmente vestita e spettinata alquanto. Non esito a dire “sciatta”.

    Beh..una bellezza anche così.

    Analoga armonia di lineamenti possiede Giovanna Mezzogiorno che però è un po’ troppo “prima della classe” come natura e ciò non “aiuta” la sua bellezza a “sfondare”.

  7. paps46 commenta:

    Sì infatti in Notturno bus era un continuo travestimento e inseguimento e scapigliamento.

  8. sedlex commenta:

    Ma noi vinceremo? Con Asia Argento a difendere i nostri interessi?

    Non era meglio Gina Lollobrigida che ai suoi tempi s’impuntò per Moretti? ( chi l’avrebbe mai detto…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.