Archivi Mensili: gennaio 2008

Finalmente Stark

James Woods ha la faccia appena un po’ stropicciata ma il tempo che passa non  ne ha intaccato  l’espressività , quanto a  capacità interpretative, si sa ,l’andare degli anni incrementa le possibilità al mestiere dell’attore e così Woods veste con disinvoltura i panni di Sebastian Stark, avvocato della upper class di Los Angeles, arrembante e col pugnale tra i denti, pronto a tutto pur di vincere, come da regolamentare steretipo (ma non tutto è leggenda e molto di vero c’è) di quello … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema | Tagged | 1 Commento

Fare pulizia

Dicevano le Black  Panthers : o sei parte del problema o sei parte della soluzione. Non ho dubbi che i giovanotti che hanno sottratto al servizio pubblico quest’autobus per enfatizzare i blocchi alla discarica nei pressi di Pianura , siano parte del problema.Insieme a quelli che incendiano i rifiuti o pagano i rom perchè lo facciano, anche loro sono parte del problema. A questo punto non rimane che scegliere ed è più semplice di quanto sembri . … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | Lascia un commento

Polvere di stelle in chiave antipapista

Certo alla Kidman i ruoli da  cattiva si addicono particolarmente, forse per questo che lo scrittore Philip Pullman non riusciva ad immaginare che lei nei panni  di Marisa Coulter, capo dell’Intendenza Generale per l’Oblazione, organizzazione incaricata dal tirannico Magisterium di condurre esperimenti sui bambini nei laboratori di Bolvangar.Si parla della Bussola d’oro e del libro, anzi dei libri , componenti la trilogia  His Dark Material che  ne hanno ispirato la sceneggiatura, curata dallo stesso Pullman . L’operazione sembra avere tutti i numeri per … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema | Tagged | 7 Commenti

Vincono Obama e Huckabee (Hillary come Ségolène)

Succede a Hillary quel che successe a Ségolène: irresistibile ascesa nei sondaggi e nella curiosità dei media  all’inizio, sostanziale tenuta per mesi  e mesi in testa alla classifica poi, con l’avvicinarsi delle verifiche elettorali , una lenta erosione di consensi fino alla realizzazione di  un risultato insoddisfacente. Nel caso di Ségolène molto giocò la , nemmeno troppo, misoginia di molti giornali  e il tiepido appoggio del Partito Socialista Francese. Quanto a Hillary , la cui candidatura , al contrario, è sostenuta con forza dal Partito Democratico, è possibile che l’essere sulla … continua a leggere »

Catalogato in Americana, Caucus, Obama | Tagged , | 3 Commenti

Non accettiamo provocazioni (innovazione tecnologica)

Ma che cosa significa la moratoria, in termini di realismo politico? E’ molto semplice. Ai governi occidentali e a chi ci può stare nel resto della terra si chiede di sospendere ogni politica che incentivi la pratica eugenetica, in particolare quella fondata sull’aborto selettivo per sesso o per disabilità. E questo è un obiettivo degno dello stesso impegno messo nella lotta per sospendere l’esecuzione della pena di morte legale. Il secondo obiettivo è affermare la … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | 12 Commenti