Archivi Mensili: aprile 2008

Exit poll e Forchette ? No Grazie.

    Qui si parla solo dopo che ha parlato Bruno Vespa. Stasera. Nelle more è ammesso incrociare le dita. Tutte. Condividi suFACEBOOKTWITTEREMAIL

Catalogato in Elezioni 2008 | Tagged | 21 Commenti

In ogni caso…Riprendimi

Piccolissima produzione che si deve al coraggio di Francesca Neri e Claudio Amendola ma che, tanto per dire, era tra i film presenti al  Sundance filmfestival  di Robert Redford  a Park City nello Utah,  una delle vetrine più prestigiose per il cinema indipendente mondiale. Quest’anno resa ancora più interessante dallo sciopero degli sceneggiatori che avendo compromesso l’uscita di molti film, ha costretto i buyers a piombare sul Sundance nell’ipotesi che i film presentati fossero la sola offerta per le sale fino al 2009.   Riprendimi  racconta  la … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema | Tagged | 5 Commenti

George ! ( on the set )

George Clooney, a suo agio nei panni contemporaneamente rivestiti del primo attore, del regista, e del produttore di Leatherheads, film in uscita  questi giorni nelle sale italiane, ha appena finito di girare Burn after reading dei fratelli Coen, ha in animo di far cadere nel pieno del clima elettorale americano, la trasposizione cinematografica di Ferragut North di Beau Willimon, sui retroscena  dell’elezione di un candidato e sembra ieri che con Michael Clayton  procurava grappoli di extrasistole dentro e … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema | Tagged | Lascia un commento

Rock ‘n’ roll will never die

Trent’anni dopo The last waltz , Martin Scorsese realizza con il sostegno del Clinton Found, quest’omaggio amorevole e cinico ai Rolling Stones e alla loro musica . Shine a light. Proprio come una delle loro hit . Dunque.. splende una stella, in una torrida serata al Beacon Theatre di New York, insieme ad ospiti trasversali per linguaggi e provenienza  – Anguilera, Guy, Wood –   si celebra il mito di Jagger and co, senza trucchi e senza inganni … continua a leggere »

Catalogato in La fabbrica del cinema | Tagged | 3 Commenti

Salvarsi l'anima

Siccome le campagne elettorali si fanno per prendere i voti e non per salvare l’anima agli elettori , difficilmente la Politica,  nell’ accezione più alta del termine, esce valorizzata da questi tours de force, miglior tratto distintivo dei quali, bene che  vada, è l’ossessiva ripetitività di frasi a effetto. Ottimistica e un filin velleitaria , sembrerebbe pure , in tali circostanze,  la ricerca  di  brandelli residui di spinte ideali,magari  da rinvenirsi nei temi dell’assicurazione alle casalinghe o della destinazione dell’extragettito. … continua a leggere »

Catalogato in Uncategorized | Tagged | 1 Commento