Pericoloso invasore si prepara allo sbarco

Il pericoloso migrante qua sopra si porta avanti con lo scellerato programma di invasione, sostituzione, occupazione di posti riservati ai sovrani titolari imparando a camminare sulla nave che lo ha portato fin qui.

Piccoletto (ma cattivo eh) annovera già un vissuto da spavaldo avventuriero tra traversate, marosi, soste nei porti e incertezze che tuttavia non hanno scalfito la ferma volontà di reggersi sulle proprie gambe. Cioè di andare avanti. Lui.

Noi invece no. Continuiamo a girare la testa dall’altra parte o a credere che con il cinismo si possa preservare l’Identità (con la maiuscola anche se viene da ridere), l’Economia, il Lavoro e ultimamente, ci raccontano, anche garantire l’affermarsi di un’autentica cultura antirazzista.

Il benvenuto e la buona sorte al piccoletto. Messi come siamo, quella dell’invasione potrebbe non essere una cattiva idea.

Questo post è catalogato in Uncategorized. Vai al permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.