Vince il caschetto

Non ci sono nomination  per le pettinature, se ci fossero state, il parrucchiere di Bardem  se ne sarebbe aggiudicate un paio di cui una, in contumacia,  per Mireille Mathieu ispiratrice della coiffure qui sopra . Al cospetto di questo  caschetto ben appiccicato, carrè , con tirabaci appena accennati , l’arma micidiale di cui si serve lo psicopatico omicida, diventa acqua fresca. Ed è così che il cattivo moltiplica le sue possibilità  interpretative  guadagnando un posto nell’Olimpo dei Perversi, gomito a gomito con Charles Laughton. Che dire dunque, di questo film dei Coen bello desertico e sanguinolento ? Tutto è stato scritto la settimana scorsa , comprese le laudi sperticate per il ritorno dei fratelli ad un cinema meno mainstream ( ma che c’era di male in Ladykillers e in Prima ti sposo e poi ti rovino?) e più nei registri dell’autorialità spinta. Eclettici, ironici, depistanti, cinefili ( e non è facile trovarne tra i registri) fino al midollo, anarchici nella caparbia determinazione di non voler rispettare le regole di alcun genere cinematografico, i Coen celebrano la loro rinascita artistica ( ma che c’era di male in Ladykillers etc…) portando sullo schermo un romanzo di Cormac Mc Carthy No country for old men (leggere anche quello ) e a casa, quattro statuette che,  di sicuro, non saranno che l’inizio di una lunga teoria di premi. Storia di una valigetta dei sogni scovata in un mucchio di cadaveri , piena di quattrini e di un marchingegno che segnalando la posizione  si tira dietro  folli e multipli  inseguimenti. Magnifica, poetica carneficina . Vista due volte di seguito.Che il distributore sappia.

Non è un paese per vecchi è un film di Ethan Coen, Joel Coen. Con Tommy Lee Jones, Javier Bardem, Josh Brolin, Woody Harrelson, Kelly MacDonald, Garret Dillahunt, Tess Harper. Genere Thriller, colore 122 minuti. – Produzione USA 2007. – Distribuzione Universal Pictures

Questo post è catalogato in La fabbrica del cinema, Oscar 2008 and tagged , . Vai al permalink.

8 Commenti

  1. dizaon commenta:

    anch’io avrei fatto il bis !!! provo di linkare il tuo post…

  2. sedlex commenta:

    ci sono film pieni di cose…bisogna vederli due volte altrimenti “perdi” alcuni pezzi,qui per esempio ci sono citazioni di altri film a non finire…(ma cosa mi volevi chiedere?..)

  3. anonimo commenta:

    Che voglia di cinema mi lasciano le tue recensioni!

    Aloha StefsTM

  4. dizaon commenta:

    hai accennato sul mio blog ad una tua produzione…ero curiosa…

  5. sedlex commenta:

    ah no…produzione era …une métaphore.Si usa in italiano prodursi nel senso di ..se mesurer avec…

  6. sedlex commenta:

    insomma volevo dire che avevo fatto un post non un film

  7. dizaon commenta:

    guarda che se dice anche in francese ma visto il contesto cinematografico pensavo a produzione “filmogena”…

  8. sedlex commenta:

    no ho curato qualche documentario quand’ero ragazzina,non tantissime cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.