Più oltre

Nicola è oltre.Lo sbatte in faccia ad Antonio che ironicamente  – ah già tu sei oltre – conviene. Il battibecco procede e, nella foga, il limite dell’oltre  si sposta verso un più oltre non meglio specificato.Nel prosieguo del film si capirà come quell’oltre a tutti i costi renderà  Nicola la rappresentazione della Sconfitta esistenziale e politica dell’intellettuale di provincia, pronto a imporre sacrifici pesanti ai famigliari in nome di battaglie velleitarie e di un narcisismo spinto fino all’ossessione.

In una delle ultime iniziative pubbliche anche Grillo  tirò in ballo un Oltre che ricorda quello di Nicola : il Movimento è Oltre. Il più Oltre lo abbiamo visto nel Pensiero e nel Fare Politico appiattito da dinieghi ossessivi e dalla disinvoltura con la quale  si procede ad epurazioni per futili motivi. Uno sperpero di consensi che non mancherà di pesare. Oltre e più oltre.

 

Grillo, comico privo del senso dell’ ironia, deve essersi  perso uno tra i film più significativi del Maestro Ettore Scola. Se così non fosse, il senso del ridicolo avrebbe sconsigliato a lui e ai Suoi l’utilizzo compulsivo dell’ Oltre col quale amano tanto definirsi.

 

 

 

C’eravamo tanto amati è un film di genere commedia della durata di . diretto da Ettore Scola e interpretato da Nino ManfrediVittorio GassmanStefania SandrelliStefano Satta FloresGiovanna Ralli,Aldo FabriziFederico FelliniMarcello Mastroianni.
Prodotto nel 1974 in Italia.

Questo post è catalogato in il Fenomeno®, La fabbrica del cinema. Vai al permalink.

4 Commenti

  1. Rear Window commenta:

    Ah che bel film! Uno degli ultimi capolavori della gloriosa commedia all’italiana. In quest’ultimo periodo sto recuperando alcuni film italiani degli Anni 60/70 che non avevo ancora mai visto, per avere una panoramica più compiuta del genere… e di Scola mi son goduto “Il Commissario Pepe” con Tognazzi!
    Quanto a Grillo, ho già detto troppo di là… meglio parlare di cinema!!! :))

    • Sed commenta:

      Guardo e riguardo La più bella serata della mia vita al solo scopo di capire come mai questo è l’unico film di Scola che non mi convince.Il resto è tutto da vedere due, tre, quarantacinque volte.Age Scarpelli e Scola….che trio.
      E se ti piace C’eravamo tanto amati eccoti l’omaggio a Elide Catenacci
      http://courtbouillon.it/?p=5773

  2. jeneregretterien commenta:

    Hai visto? Il Grillo ha scomunicato pure il Pizzarotti.
    Chi tocca il grillo muore!

  3. Rear Window commenta:

    Con una battuta mi verrebbe da dire che Grillo pur di andare oltre ha inavvertitamente violato i sigilli della baita di Chiomonte… forse era meglio se si fermava prima! ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.